Al servizio del tuo benessere

I benefici del Magnesio

Minerale prezioso e fondamentale per l’organismo


Il magnesio è un minerale fondamentale e prezioso per l’organismo. In natura si trova sotto forma di sali e conoscere quanto magnesio elementare è presente nei vari tipi di sali permette di definirne la sua biodisponibilità e l’eventuale fabbisogno. Fondamentale, perché partecipa a più di 300 reazioni nell’organismo, e prezioso, perché lo stress, alcuni farmaci e le attuali tecniche di coltivazione e cottura degli alimenti rendono scarse le concentrazioni di magnesio nel nostro corpo. Nella donna, inoltre, la carenza di magnesio si “ripresenta” ogni mese, perché l’azione ormonale di estrogeni e progesterone porta ad un aumento dell’eliminazione del magnesio con le urine nei giorni, che vanno dalla fase di ovulazione fino alla fine del mestruo; il deficit di magnesio, in questo caso, si manifesta con la sindrome premestruale e la ritenzione idrica. L’assunzione di magnesio è in grado di coprire il fabbisogno organico se è presente, non solo in quantità corretta, ma anche in forma biodisponibile. Questa qualità è influenzata da molte variabili: fattori individuali (equilibrio acido- base), forma chimica del minerale assunto (composti salini), fonti alimentari di riferimento (più o meno ricche). Per ovviare alle problematiche correlate ai criteri di assunzione e fornire un’ eventuale integrazione nutraceutica ottimale, oggi anche il nutrizionismo si affida a vettori vegetali, conosciuti come Liposomi, quali fonti nutrizionali affini alle nostre strutture di membrana funzionali.


Magnesio e stress

Quando siamo sotto stress, la liberazione di adrenalina accelera notevolmente l’eliminazione del magnesio con le urine. In seguito altro magnesio rientra prevalentemente all’interno delle cellule e la risposta allo stress si attenua. Se, però, i livelli di magnesio nell’organismo sono scarsi, la risposta allo stress non si estingue in modo definitivo. Inoltre se la concentrazione di magnesio nell’organismo è estremamente bassa, la carenza stessa di magnesio diventa uno stimolo, che causa stress. Tale carenza si manifesta con irritabilità, ansia, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno e con senso di stanchezza, debolezza, crampi e tensioni muscolari. Spiegato, quindi, perché il magnesio sia fondamentale per ripristinare la “quiete dopo la tempesta”, vediamo in quali alimenti è contenuto prevalentemente e quali sono i suoi benefici anche in altri ambiti. Gli alimenti ricchi di magnesio sono gli ortaggi verdi, i fagioli, i cereali integrali, i crostacei, i molluschi, le banane, la frutta secca e le acque minerali


Magnesio e muscoli

Mentre il calcio fa contrarre i muscoli, il magnesio è indispensabile per rilassarli. Questo minerale, quindi, inducendo il rilassamento delle fibre muscolari, previene la comparsa ed attenua i crampi muscolari, allevia le tensioni muscolari e dà sollievo nel mal di testa di origine tensiva. Inoltre riduce l’accumulo di acido lattico, responsabile del dolore e dell’affaticamento dopo l’attività sportiva. Anche le pareti delle arterie ed il cuore, essendo costituiti da tessuto muscolare, godono dell’effetto benefico del magnesio, che si manifesta con una regolarizzazione della pressione arteriosa e dell’attività cardiaca. Il magnesio regolarizza la contrattilità intestinale e, quindi, attenua stitichezza e sintomi dell’intestino irritabile.


Magnesio e ossa

Il magnesio facilita la fissazione di calcio nelle ossa e migliora l’assorbimento di quest’ultimo al livello intestinale, in modo che possa essere utilizzato per rafforzare ossa e denti. Contribuisce, quindi, ad aumentare la densità ossea ed a ridurre il rischio di osteoporosi, a controllare l’evoluzione del processo artrosico e la rigidità articolare. Magnesio ed energia Il magnesio partecipa nelle reazioni, che portano a “trasformare” gli zuccheri ed i grassi in energia. Per questo è indicato in caso di stanchezza, debolezza e affaticamento


Magnesio e diabete

Il magnesio “collabora” con l’insulina per favorire l’ingresso di glucosio nelle cellule (riduce l’insulinoresistenza); diminuendo l’accumulo di glucosio nel sangue, contribuisce a controllare i valori glicemici.


Il Magnesio e le donne

Il magnesio è un ottimo alleato per ridurre la ritenzione idrica, che si associa nella sindrome premestruale, perché si oppone alla penetrazione eccessiva di sodio nelle cellule. Aiuta la donna ad affrontare anche tutti gli altri sintomi della SPM: irritabilità, ansia, sbalzi d’umore, mal di testa, stipsi e tensione mammaria. E nella menopausa non la lascia sola, perché è complice nel ridurre le vampate, gli sbalzi d’umore e nel prevenire l’osteoporosi e l’ipertensione.


Magnesio e psiche

Il magnesio riduce irritabilità, ansia e stanchezza psico-fisica. Ha un’attività distensiva e calmante. Favorisce l’adattamento allo stress. Quando è presente nelle giuste quantità, mantiene alto il livello di attenzione e favorisce la concentrazione, perché permette un corretto passaggio degli impulsi nervosi. Infine a livello immunitario non solo potenzia le difese contro gli agenti microbici, ma si oppone alla penetrazione delle sostanze tossiche nelle cellule, riducendo l’accumulo di radicali liberi, l’invecchiamento cellulare e, quindi, il rischio di patologie degenerative.


Dr. Antonio Marinelli - Farmacista

(Copyright: Consorzio Farmacia Laboratorio - Farmacia online)